COMUNICATI STAMPA

TENUTA TRAVAGLINO E
“CANTINE APERTE
IN VENDEMMIA”
Tutte le domeniche di Settembre 2017

Settembre è uno dei periodi più affascinanti per visitare una cantina, e in particolare Tenuta Travaglino.

E’ il momento della vendemmia, fervono i preparativi, i frutti sono maturi, i grappoli devono essere selezionati per individuare i migliori, quelli ‘perfetti’ per dare vita ai vini Travaglino. I filari si rincorrono lungo gli 80 ettari vitati a corpo unico, una rarità, un colpo d’occhio suggestivo: un territorio ampio che permette di essere altamente selettivi. Qui la resa è 5000 litri a ettaro, contro la media di 9000.

 

A tutti i winelovers, agli animi curiosi, agli spiriti romantici, per tutte le domeniche di settembre Tenuta Travaglino apre le porte sul suo mondo. Fondata nel 1868 sulle colline dell’Oltrepò Pavese con un’ottima esposizione a Sud-Ovest, la cantina è rimasta fedele alla cultura vinicola e alla sua tradizione enologica iniettando una progettualità contemporanea che guarda verso l’alto e al futuro.

Storia, profumi, colori, rumori, rendono il momento della degustazione un’esperienza unica di grande suggestione.

 

Dopo la visita in cantina e dopo aver ascoltato il racconto dell’enologo sulla magia della nascita dei vini e sull’esclusività di un territorio irripetibile, immancabile la degustazione. Da Travaglino sanno bene che quello che conta è il piacere di aprire una bottiglia, di capire al naso e in bocca, ad esempio, la forza e la potenza del Pinot Nero capace di dare vita a vini diversi, dai Metodi Classici a vini rossi leggeri fino alle Riserve.

 

Per questo, oltre alla degustazione classica inserita nel progetto Cantine Aperte – Movimento Turismo del vino, viene proposta a euro 10 la ‘Selezione Vincenzo Comi’ in onore del Fondatore. In degustazione 3 Metodi Classici - Cuvée ’59, Gran Cuvée, Monteceresino – e le 2 riserve Pinot Nero Poggio della Buttinera e il Riesling Renano Campo della Fojada. Ad accompagnarli due eccellenze del territorio: i formaggi del Caseificio Fratelli Cavanna e i salumi del Salumificio Artigianale Thogan Porri. Come ricordo il bicchiere firmato Tenuta Travaglino.

 

 

TENUTA TRAVAGLINO Cantine Aperte

ogni domenica di settembre 2017 dalle 10:00 al tramonto

CALVIGNANO (PV) +390383872222 | info@travaglino.it | www.travaglino.it | www.movimentoturismovino.it

 

1 ora da Milano, Genova e Torino

A21 Torino - Piacenza uscita Casteggio

A7 Milano - Genova uscita Bereguardo

seguire indicazioni per Calvignano

 

Ufficio stampa

OTTO Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.it a.beretta@ottoidee.it +390245395861

TENUTA TRAVAGLINO
E CANTINE APERTE
Domenica 28 maggio la più antica cantina dell’Oltrepò Pavese
apre le porte a tutti i winelovers

Domenica 28 maggio torna “Cantine Aperte”, l’evento enogastronomico più importante d’Italia.

Tenuta Travaglino rinnova la sua partecipazione, entusiasmata dal successo delle precedenti edizioni.

 

Qui, coltivazione della vite, produzione, consumo, architettura e natura si fondono per offrire un’esperienza unica a tutti gli enonauti. L’enologo di Travaglino li conduce nel vivo della cultura enologica, per esaudire ogni curiosità e far ‘vivere’ i vini ad ogni sorso.

 

Degustazioni abbinate a prodotti del territorio selezionati per l’occasione e visite guidate della cantina alla scoperta degli angoli più antichi e ricchi di storia o delle recenti innovazioni tecnologiche, arricchiranno di fascino ogni momento, per conoscere a fondo come nascono i vini di un territorio unico e irripetibile.

400 ettari a corpo unico, di cui 80 vitati, un’imponente dimora dal fascino antico i cui muri risalgono al 1111. Una sapienza enologica che affonda le radici nel lontano 1868 con la consapevolezza e lo sguardo rivolto al futuro, testimoniata dalla recente collaborazione con Enosis Meraviglia, il centro di ricerche applicate al vino, creato da Donato Lanati. Tutto ciò crea un insieme di conoscenze capaci di dare ‘una scossa’ emotiva ai visitatori.

 

Protagonista indiscusso il Pinot Nero, un vitigno difficile che a Travaglino trova il suolo e le condizioni ottimali per regalare eccellenti rossi ma anche spumanti metodo classico di carattere e dalle straordinarie capacità di invecchiamento. Camaleontico per eccellenza, si trova in purezza rosso nel giovane Pernero e invece Riserva nel Poggio della Buttinera, metodo classico nel Cuvée 59, Monteceresino, Gran Cuvée e Vincenzo Comi e in bianco giovane e vivace nel Paiss.

I winelovers, possono inoltre scoprire il bouquet aromatico del Campo della Fojada, Riesling Renano le cui vigne hanno ormai quasi 50 anni ed emozionarsi con gli altri vini tipici dell’Oltrepò come il Barbera Campo dei Ciliegi e il Bonarda Moranda un pilastro del territorio.

Si è fatta sera, il tempo è passato in un attimo, ma l’esperienza rimarrà impressa nell’animo del visitatore.

 

TENUTA TRAVAGLINO

Cantine Aperte 28 maggio 2017

dalle 10:00 al tramonto

CALVIGNANO (PV)

+39 0383 872222

info@travaglino.it

www.travaglino.it

www.movimentoturismovino.it

 

1 ora da Milano, Genova e Torino

 

A 21 Torino – Piacenza > uscita Casteggio

A 7 Milano - Genova > uscita Bereguardo seguire indicazioni per Calvignano

 

Ufficio stampa

OTTO Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.it a.beretta@ottoidee.it +390245395861

VINITALY 2017
Nuovi traguardi per Tenuta Travaglino

Cristina Cerri Comi, appartiene alla V generazione della famiglia che dal 1868 è alla guida della Tenuta Travaglino. Da tre anni ha preso le redini forte di una capacità di visione unica che ha determinato scelte strategiche e pratiche in grado di imprimere una svolta alla sua cantina e ai suoi vini. Una nuova strada caparbiamente ancorata alla storia, alla tradizione, al sapere enologico.

 

Fra le scelte oculate senza dubbio la collaborazione con l’enologo Donato Lanati e il suo centro di Ricerche Applicate allo Sviluppo Enologico, Enosis Meraviglia. Un affiancamento voluto con l’obiettivo di imprimere uno slancio vigoroso attraverso un metodo scientifico che parte dalla valutazione del vigneto a quella dell’uva e dell’acino, da un controllo di tutta la filiera alla vinificazione e messa a punto del vino fino alla formazione del personale di vigna e di cantina. “La qualità si fa con le conoscenze, per dare garanzia alla cantina ma soprattutto al consumatore” afferma Donato Lanati.

 

Per emozionare anche un consumatore che sta iniziando a conoscere e apprezzare il fascino del vino, la Tenuta Travaglino presenta in anteprima al Vinitaly la sua ultima creazione: Vigna Lunano, un vino immediato, fresco e profumato, conviviale. (Secondo la ricerca della PwC il consumo dei Millennial si sposta sempre più verso situazioni di gruppo: il 62% predilige la condivisione del vino a casa)

La sua caratteristica principale?

Un blend di uve provenienti da una sola vigna – l’omonima Vigna Lunano - di Pinot Grigio, Moscato, Sauvignon e Chardonnay.

 

I terreni calcarei della vigna LUNANO, esposta a sud-est a 240 m di altitudine sulle colline di Calvignano, imprimono freschezza e aromaticità a questo vino, frutto di un assemblaggio calibrato capace di esaltare le caratteristiche di ciascuna uva raccolta a mano, e armonizzarle nella loro complessità.

Un vino aromatico di grande piacevolezza, ha molta bevibilità, è fresco e persistente.

Da servire a una temperatura fra gli 8-10° C, ha una grande versatilità nell’abbinamento, ottimo all’aperitivo ma anche con il pesce, specialmente crudo.

 

Il nuovo corso della Tenuta Travaglino è visibile anche nel restyling delle etichette di tutta la gamma, dai Metodi Classici ai Pinot Neri dal Riesling al Pinot Grigio fino alla Bonarda. Un nuovo lessico, empatico e pulito, dove all’elemento icona – il blasone – si contrappone un lettering leggibile e facilmente decodificabile.

 

Tenuta Travaglino

Vinitaly 9-12 aprile 2017

Palaexpo Stand A4

www.travaglino.com

Ufficio stampa OTTO Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395860

WWW WOMAN WANT WINE
Un 8 marzo di donne per le donne

Decise, sognatrici, intraprendenti, consapevoli, sensibili, femminili, indipendenti, coraggiose, dinamiche, tecnologiche, spiritose, impegnate, golose, spumeggianti...

Le donne di oggi hanno mille volti. A tutte loro è dedicato l’aperitivo “WWW Woman Want Wine” presso Serendepico Milano in collaborazione con la Tenuta Travaglino, Winelivery e Treatwell.it.

Un appuntamento voluto da tre donne - Cristina Cerri, Andrea Antinori, Jessica Clein - per offrire un momento speciale all’insegna dello svago, del piacere e della libertà.

 

Musica da pianobar firmata “Affo” per accendere ‘le chiacchiere” e un buffet gourmet studiato insieme ai sommelier di Winelivery per esaltare i vini della Tenuta Travaglino. Ogni vino è stato scelto per raccontare le infinite sfumature delle donne contemporanee: il rosa brioso del Monteceresino, un’ammaliante bollicina rosè; il ramato del Ramato, un Pinot Grigo Doc appagante e sfizioso; il rubino del Pernero, Pinot Nero dal profumo primaverile di piccoli frutti di bosco; l’ambra del Pajss, Pinot Nero vinificato in bianco vivace e morbido; l’oro della Cuvèe ’59 metodo classico D.O.C.G. ottenuto dal Pinot Noir e da una piccola parte di Chardonnay , elegante e seduttivo.

 

Treatwell.it, inoltre, ha coinvolto il Nail guru Giancarlo Guccione, volto noto della trasmissione Detto Fatto di Rai2, per offrire l’opportunità a tutte le donne di avere una manicure da regina. Belle ma anche buone: parte del ricavato sarà devoluto ad Amnesty International.

 

 

Woman Want Wine: una serata che punta a offrire solo eccellenze, per festeggiare con stile e gusto.

Da un paio d’anni mi occupo di vino per lavoro, da molti di più per piacere!” Afferma Andrea Antinori Co-fondatrice di Winelivery .”Per questo motivo ho chiesto a due ragazze e imprenditrici che stimo se volessero unire le nostre forze per organizzare un appuntamento in cui il vino e le donne fossero protagonisti.”

 

 

WOMAN WANT WINE

Mercoledì 8 marzo

Ore 20.00

Euro 20 per le donne - Euro 25 per gli uomini

Manicure by Giancarlo Guccione: euro 5,

di cui 1 euro devoluto ad Amnesty International

Serendepico Piazza Castello n.1 - Milano

Per prenotazioni: 02 7209 3846 jessica@serendepicomilano.it

 

www.serendepicomilano.it

www.travaglino.it

www.winelivery.com

www.treatwell.it

TRAVAGLINO E WINELIVERY
Travaglino sempre più vicina ai wine lovers

La Tenuta Travaglino approda su winelivery, il primo portale italiano per la consegna a domicilio di vini di qualità. Con winelivery è possibile, infatti, ricevere comodamente a casa propria le migliori bottiglie di vino in meno di 30 minuti alla giusta temperatura. Il servizio è attivo, tutti giorni dalle 10:00 di mattina all’1 di notte ed il venerdì e sabato fino alle 2 di notte, in tutta Milano ed è pronto a sbarcare anche in altre città in Italia e all’estero.

 

Da sempre sensibile all’innovazione e attenta alle esigenze dei propri estimatori, Travaglino e winelivery offrono un servizio facile, veloce e sicuro.

 

Hai finito la scorta dei tuoi vini preferiti? Vuoi fare un regalo utile e da condividere con gli amici? Vuoi sorprendere il tuo amore? Vuoi rendere indimenticabile un dopocena? Vuoi dare una svolta a una cena che stenta a decollare?

Entra nel sito winelivery.com o scarica l’app e ordina la tua bottiglia preferita o lasciati trasportare dall’emozione del momento.

Il Pernero, il Pinot Nero che conquista tutti con il suo bouquet di frutti di bosco, il Riesling Renano Campo della Fojada, il Gran Cuvée Blanc de Noir, fine Metodo Classico affinato oltre 42 mesi sui lieviti o il Ramato, Pinot Grigio versatile e fresco, che deve il suo nome al caratteristico colore da macerazione con le bucce.

 

http://blog.winelivery.com/2017/01/26/travaglino/

http://new.winelivery.com/products?q=travaglino

Travaglino Gran Cuvée
e
“Pomodoro farcito di piovra alle olive taggiasche”
di Tommaso Arrigoni
per un San Valentino seduttivo

La ricetta firmata dallo Chef Tommaso Arrigoni del ristorante Innocenti Evasioni una stella Michelin e le bollicine Gran Cuvée di Travaglino si uniscono per rendere indimenticabile l’appuntamento d’amore per eccellenza.


Pomodoro e Pinot Nero insieme “rafforzano il piacere”, attivano i sensi, stimolano il cervello.
Ce lo insegna Apuleio che scriveva: “Il vino basta a vincere la viltà del pudore ed a mettere in forza il piacere”.


Se poi il vino è il Gran Cuvée di Travaglino, metodo classico ottenuto da Pinot Nero in purezza, la seduzione diviene assoluta.
Anche il pomodoro ci mette del suo: fin dall’antichità era considerato un cibo capace di accendere la passione per la sua forma a cuore e il suo colore rosso; non a caso veniva chiamato Pomo
d’Amore.

 

Oggi è provata la sua capacità di stimolare il testosterone.
Facile con queste premesse rendere San Valentino un’occasione per una serata speciale per la coppia e perché no, un’opportunità per scaldare una storia divenuta un po’ tiepida. Le bollicine Gran Cuvée di Travaglino inebriano con il loro perlage vivace e persistente che predispone subito all’allegria e incantano con i sentori di mela matura, crosta di pane e mandorle.

 

Affinate sui lieviti per oltre 42 mesi sono ottenute dai migliori cru di Pinot Nero i cui grappoli vengono raccolti a mano in cassetta a metà agosto, dopo aver tratto forza e vigore dall’energia del sole…e si sente: l’incontro si scalda.

 

Tommaso Arrigoni ha creato in abbinamento
“Pomodoro farcito di piovra alle olive taggiasche con olio al peperoncino”
un pomo succoso pieno di sorprese appaganti

.

Ingredienti per 2 persone
2 pomodori ramati
400 gr. piovra
Olive taggiasche in olio extravergine
Basilico fresco
Olio all’aglio
Olio al peperoncino
Filetti di acciughe sott’olio
Una patata lessata
Un mazzetto di rucola


Preparazione
Cuocere la piovra in acqua salata e acidulata per almeno 3 ore, farla raffreddare e eliminare la pelle.
Tagliarla a pezzetti unirvi le olive taggiasche a rondelle, il filetto di acciuga tritato e la patata tagliata a pezzetti. Condire il tutto con sale, olio all’aglio, olio al peperoncino e julienne di basilico.
Sbollentare per pochi secondi i pomodori e pelarli. Tagliare la parte inferiore e con l’aiuto di uno scavino, eliminare i semi e la polpa. Farcire i pomodori con la piovra e disporli sul piatto di portata guarnito con foglie di rucola e olive taggiasche. Servire a temperatura ambiente.

 

Travaglino Gran Cuvée: euro 19,70

www.travaglino.it

Ufficio stampa
OTTO
Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.itT
tel. 02-45470850

Vincenzo Comi Brut Millesimato 2008 La passione del fondatore

Sentori di crosta di pane, miele, nocciola e noce moscata, esplodono potenti, un perlage fine, continuo…ed è subito Natale!

 

Per le festività Travaglino offre in tavola il Metodo Classico D.O.C.G. Vincenzo Comi Brut Millesimato 2008, un tributo al fondatore – Vincenzo Comi - l’antenato visionario che intuì il valore di Travaglino.

 

Un Metodo Classico intenso e di grande personalità, elegante, emerge anche nella presentazione, ottenuto dalle migliori uve, Pinot Nero e Chardonnay e affinato sui lieviti per oltre 60 mesi. Il suolo calcareo, argilloso di marne e arenarie, a 280 metri d’altitudine con esposizione sud-ovest e la meticolosa selezione delle uve, raccolte rigorosamente a mano in cassette, offrono una netta sensazione di complessità gusto-olfattiva.

 

Vincenzo Comi può essere apprezzato alla massima freschezza subito dopo la degorgiatura ma la sua capacità d’invecchiamento è infinita. Offrirlo in regalo, è segno di grande amicizia e stima.

 

Si esalta in abbinamento ad una cucina di qualità, ma è anche perfetto per creare un’occasione.

 

Prezzo euro 30

www.travaglino.it

Ufficio stampa OTTO Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395861

Cantine Aperte a San Martino

“...per le vie del borgo
dal ribollir de' tini
va l'aspro odor dei vini
l'anime a rallegrar.

G. Carducci

 

Domenica 13 novembre torna Cantine Aperte alla Tenuta Travaglino a Calvignano.

È San Martino e come tradizione insegna il tempo si addolcisce e ci regala un tepore da gita fuori casa.

Un momento unico per visitare la cantina e conoscere i segreti dei suoi vini: la vendemmia è terminata da poco e il mosto ottenuto dalla pigiatura dell’uva sta vivendo i primi processi di fermentazione.

 

A partire dalle 10 la Tenuta Travaglino apre le porte ai visitatori e li guida attraverso le parole di uno dei suoi enologi nel proprio mondo fatto di cultura enologica, scenari spettacolari sui filari adiacenti alla tenuta e angoli di grande fascino storico: una parte della cantina risale al 1111.

 

Assolutamente da non perdere l’incantevole zona dei pupîtres – le famose due tavole di legno fissate come una V rovesciata - dove sono poste le bottiglie di spumante metodo classico. Da Travaglino il remuage - ovvero il giramento e l’aumento della inclinazione delle bottiglie - avviene ancora a mano e dura circa 30 giorni, per permettere di far scendere il deposito di lieviti fino al tappo.

Incanto su incanto…

Interessanti anche gli angoli nascosti dove sono custodite le bottiglie che ne hanno fatto la storia.

 

Al termine della narrazione in cantina, è d’uopo una sosta nello showroom ad assaggiare alcuni dei vini Travaglino, dal Pinot Nero al Riesling, dalla Bonarda fino alla Barbera, ognuno abbinati a prodotti del territorio per generare una vera e propria esperienza di gusto, sapore, profumo.

 

Indimenticabili gli spumanti metodo classico: il pregiato Vincenzo Comi, affinato sui lieviti per oltre 60 mesi; il Monteceresino Cruasé, il rosè dell’Oltrepò Pavese sottoposto a un regolamento dai rigidi parametri, unico per nome e territorio; Il Gran Cuvée assolo di Pinot Nero e la Cuvée 59 di grande eleganza grazie a una piccola parte di Chardonnay fermentato in barrique assemblato alle uve di Pinot Nero.

 

Tenuta Travaglino: da un’ora da Milano, Torino, Genova il mondo magico e autentico del vino.

 

Loc. Travaglino – Calvignano – Casteggio (PV)

info@travaglino.it - +39 0383 872222

 

Un settembre brioso per Travaglino:
da Cantine Aperte all’Autunno Pavese.

Degustazioni e un laboratorio su come imparare a destreggiarsi tra le bollicine e i colori del vino

 

Al rientro dalle vacanze, Travaglino, apre le porte delle storiche cantine agli eno-appassionati, prima con i tre appuntamenti di "Cantine aperte" l’11, il 18 e il 25 settembre, presso la propria Tenuta a Calvignano e poi con l’"Autunno Pavese" dal 23 al 26 settembre, a Pavia, la più ampia manifestazione enogastronomica della provincia.

Cantine aperte permette agli amanti del vino di vivere un’esperienza straordinaria, visitando ed osservando di persona, come nascono i vini Travaglino dall’acino d’uva alla vendemmia, alla fermentazione, passando per l’affinamento in bottiglia o nelle botti in legno, fino all’imbottigliamento. Si potranno inoltre apprezzare i 400 ettari di proprietà in corpo unico, 80 dei quali coltivati a vigneto. Le degustazioni dei vini all’interno delle cantine storiche, in abbinamento a prodotti tipici del territorio completeranno l’esperienza enogastronomica. (http://www.movimentoturismovino.it/it/lombardia/)

 

Ad Autunno Pavese, manifestazione giunta alla 46° edizione, sabato 24 settembre dalle 18:30 alle 19:30, nella splendida cornice del Castello Visconteo di Pavia, Travaglino organizzerà il laboratorio “Una degustazione guidata nel mondo delle bollicine. Dai bianchi e rossi vivaci, al Metodo Classico Rosè”.

Cristina Cerri Comi, che rappresenta la 5° generazione di Travaglino e l’enologo Achille Bergami intratterranno i partecipanti per imparare a destreggiarsi tra le sfumature dei colori e le varie tipologie di bollicine, dal vivace Pajss (Pinot Nero bianco frizzante), al rosso Moranda (Bonarda vivace), passando al rosa del Montecèrèsino (Pinot Nero metodo classico brut rosè). Sono tutte bollicine, ma in cosa si differenziano l’una dall’altra? Come si originano? Il fascino delle bollicine e tante altre curiosità in una degustazione fuori dal normale. (Per informazioni e prenotazioni http://www.autunnopavesedoc.it/).

 

Per maggiori informazioni:

http://www.travaglino.com/

http://www.autunnopavesedoc.it/

http://www.movimentoturismovino.it/it/lombardia/

 

 

Pajss Pinot Nero frizzante: prodotto con uve raccolte a fine agosto e imbottigliato nel mese di gennaio successivo alla vendemmia, questo Pinot nero 100% vinificato in bianco è vivace non solo per la presenza di una leggera effervescenza, lo è nello stile, ricco di profumi e piacevolezza. Adatto come aperitivo abbinato ad antipasti, risotti e piatti a base di pesce ed in ogni momento di festa.

 

 

Moranda Bonarda frizzante: le uve crescono su un suolo calcareo-argilloso, esposto a sud-est a 220 mt. di altitudine, che conferiscono a questo caratteristico vino rosso dalla spuma vivace, un colore ricco, così come il profumo di piccoli frutti rossi e la caratteristica struttura tannica. Asciutto e fruttato, particolarmente piacevole, questo vino è ideale per accompagnare salumi, ravioli di brasato, risotti e carni alla griglia.

 

 

Montecèrèsino Metodo Classico Millesimato BRUT ROSÈ: questo spumante si ottiene da uve Pinot Nero 100% con breve crio-macerazione e successiva pressatura soffice, ottenendo solo il 50% del mosto, che viene fermentato a temperatura controllata. Nelle secolari cantine dell’azienda, le bottiglie rifermentano ed affinano lentamente per almeno 24 mesi per poi essere degorgiate e dare vita a un eclettico spumante dal colore naturalmente rosato e dal profumo ricco di sentori di piccoli frutti di bosco, amarena, ribes e lampone, che accompagna perfettamente primi piatti, crostacei, carpacci e grigliate di pesce.

 

Per maggiori informazioni:

http://www.travaglino.com/

http://www.autunnopavesedoc.it/

http://www.movimentoturismovino.it/it/lombardia/

 

Ufficio stampa

OTTO, Milano

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395861

 

Travaglino Ramato
colora l'Estate

L’estate è arrivata e la Tenuta Travaglino presenta il suo Ramato, assolo di Pinot Grigio Doc, che deve il nome al suo caratteristico colore dovuto alla breve macerazione sulle bucce. Questa tecnica esalta fragranza, persistenza e piacevolezza, regalando al vino struttura e profilo aromatico appagante e gustoso.

 

Un Pinot versatile, dalla deliziosa e fresca beva, complice di piatti freschi e di ricette a base di pesce, frutti di mare e crostacei. Esercita un carisma irresistibile sul Sushi e il Sushimi e sulle tartare ‘marine’.

 

I suoi grappoli crescono in un suolo bruno-calcareo a un’altitudine di 300 m, con un’esposizione sud-ovest. Una posizione ottimale, in seconda collina: le uve sono baciate dal sole e rinfrescate da dolci temperature mai troppo estreme.

 

Da servire a 10°C, con il caldo si consiglia di degustarlo a una temperatura più bassa di circa 2 gradi.

 

Siamo a 5000 chilometri esatti fra il Polo Nord e l’Equatore.

Una linea magica, un lembo di terra fertile e vitale: qui ha sede la cantina Travaglino, a Calvignano nelle vocate vigne delle colline sopra a Casteggio.

Un’azienda che affonda le sue radici in una millenaria tradizione, una realtà vibrante che ha saputo stare al passo con i tempi. Oggi la proprietà Travaglino si estende per oltre 400 ettari di cui 80 vitati: senza dubbio una delle più estese vigne a corpo unico in collina. Una vera rarità.

Qui Pinot Nero, Riesling, Chardonnay e Pinot Grigio si ‘accompagnano’ ai vitigni Croatina e Barbera.

www.travaglino.it info@travaglino.it

.

Pernero e Gran Cuvée Brut Travaglino
hanno ottenuto la medaglia di bronzo
ai Decanter World Wine Awards 2016

Un importante riconoscimento assegnato dal più prestigioso concorso enologico al mondo, il Decanter World Wine Awards.


Due medaglie di bronzo, una per il Pernero Pinot Nero 2014 e l’altra per la Gran Cuvée Pinot Nero Brut.
Il DWWA, organizzato dal 2004 dal magazine inglese Decanter pubblicato in 90 Paesi, è considerata come una delle competizione più autorevoli e prestigiose al mondo.

 

La giuria internazionale altamente qualificata di esperti, sommelier e professionisti del wine business (tra cui circa 80 Master of Wine e 20 Master Sommelier), l'affidabilità del rigoroso processo di degustazione alla cieca e il grande numero di cantine partecipanti, conferiscono un profondo valore ai riconoscimenti ottenuti dalla Tenuta Travaglino.


www.travaglino.it


Ufficio stampa
OTTO
Milena Camparada – Alessandra Beretta
m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395861

Premio Betti a Travaglino
Vinitaly 2016

A Cristina Cerri Comi della Tenuta Travaglino
IL PREMIO
ANGELO BETTI
“BENEMERITI DELLA VITIVINICOLTURA ITALIANA”
per la Regione Lombardia

 

Per la prima volta nella storia di Vinitaly, in occasione della cinquantesima edizione, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato la Fiera.
Durante la cerimonia di apertura il Presidente della Repubblica ha consegnato il Premio Angelo Betti “Benemeriti della vitivinicoltura italiana” ai ventun vincitori, uno per regione.


Cristina Cerri Comi della Tenuta Travaglino di Calvignano, è stata selezionata quale unica imprenditrice della Regione Lombardia che con la propria attività professionale e imprenditoriale, ha contribuito e sostenuto il progresso qualitativo della produzione viticola ed enologica della propria regione e del proprio Paese. Quest’anno al Padiglione Lombardia del Vinitaly erano presenti oltre 200 aziende.
Il suo nome insieme a quelli degli altri professionisti e imprenditori premiati va ad arricchire un Albo d’Oro del Vinitaly composto da personalità che hanno fortemente contribuito alla crescita del sistema viticolo ed enologico italiano, tanto da farne un modello di riferimento internazionale.


Il Premio Angelo Betti “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana”, già Premio Cangrande, viene assegnato fin dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano su base regionale seguendo le indicazioni degli Assessorati regionali all’agricoltura.


Per i premiati foto con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it

tel. 02-45395861 – 335-8195026

 

TRAVAGLINO al VINITALY 2016
Palaexpo Stand C3

La Tenuta Travaglino si presenta al Vinitaly con tre novità: lo spumante Vincenzo Comi Brut Millesimato, il Ramato e il Campo della Fojada Riserva.

 

Tre nuove bottiglie, espressione del nuovo corso dell’azienda vitivinicola, segnato dalla presenza della V generazione della Famiglia Comi e dall’arrivo dell’enologo Carlo Casavecchia.

Coerenza di stile, di scelte e di emozione, rigore e visione pragmatica e positiva del futuro, sensibilità all’innovazione, afflato umanistico, sono le parole d’ordine del modus operandi di Travaglino.

 

Risultato tangibile di questa filosofia è il Metodo Classico D.O.C.G. Vincenzo Comi Brut Millesimato 2008, dedicato al fondatore che nel 1868 diede vita a questo progetto vinicolo acquistando 810 pertiche, e al suo discendente omonimo che nel 1965 impose un’accelerazione dando vita a un grande lavoro di zonazione. Ne racchiude lo stile ed esprime grande personalità questa bollicina ottenuta da uve di Pinot Nero e Chardonnay provenienti dai migliori cru e affinata sui lieviti per oltre 60 mesi. Suolo bruno calcareo, argilloso su marne e arenarie, a 220 metri d’altitudine con esposizione sud-est, meticolosa selezione delle uve, raccolte rigorosamente a mano in cassette, regalano accattivanti sentori di frutta esotica e crosta di pane, perlage fine e persistente.

 

Campo della Fojada Riserva, creato con le uve delle migliori vendemmie del Riesling Superiore Campo della Fojada, affinate per due anni in bottiglia nelle storiche cantine. Il tempo esalta le note minerali e presenta i sentori di idrocarburi tipici di questo vitigno. Una bottiglia per gli appassionati del Riesling, capace di esprimere le sue potenzialità sul lungo periodo.

 

Ramato, Pinot Grigio, morbido, profumato, gradevole al palato, fresco e facile da bere, dal caratteristico colore ramato ottenuto da una breve criomacerazione sulle bucce dell'uva.

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it

tel. 02-45395861 – 335-8195026

 

TRAVAGLINO A PROWIEN Dusseldorf dal 13 al 15 marzo 2016

Lo stile della Cantina Travaglino arriva a Dusseldorf pronto a conquistare un pubblico internazionale.

 

Dalla sua una storia centenaria, un terroir espressione massima di una natura generosa, un sapere enologico fuso con un dna evoluto e la consapevolezza quotidiana e strategica di dover guardare oltre, oltre il presente, oltre i confini.

Segnatevi - HALL 15 STAND 01 -, fateci un salto e lasciatevi sbalordire dai molteplici volti del Pinot Nero, dalla capacità di Travaglino di trasformare di volta in volta un grappolo d’uva in nettare godibile, godereccio, inebriante, prezioso, spumeggiante, intenso, seducente, pulsante...

 

E’ straordinario come il sapere ‘contadino’ e manuale dialoghi con la tecnologia lasciandosi trascinare nel futuro e regalandoci vini di grande interesse: Pernero, che rende smart il ‘noir’, Pajss vinificato in bianco, Poggio della Buttinera Riserva, Gran Cuvée Brut, Cuvée 59 entrambi metodo classico D.O.C.G….

 

Tenuta Travaglino Prowien 13-15 marzo 2016 HALL 15 STAND 01

 

Siamo a 5000 chilometri esatti fra il Polo Nord e l’Equatore.

Una linea magica, un lembo di terra fertile e vitale: qui ha sede la cantina Travaglino, a Calvignano nelle vocate vigne delle colline sopra a Casteggio.

Un’azienda che affonda le sue radici in una millenaria tradizione, una realtà vibrante che ha saputo stare al passo con i tempi. Oggi la proprietà Travaglino si estende per oltre 400 ettari di cui 80 vitati: senza dubbio una delle più estese vigne a corpo unico in collina. Una vera rarità.

Qui Pinot Nero, Riesling, Chardonnay e Pinot Grigio si ‘accompagnano’ ai vitigni Croatina e Barbera.

www.travaglino.it info@travaglino.it

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it - tel. 02-45395861

Il San Valentino firmato Travaglino
è sfacciatamente snob.

Bollicine italiane, metodo classico, vestito sfarzoso, atmosfera importante, un’inclinazione naturale alla raffinatezza.

Concettualmente densa, TRAVAGLINO GRAN CUVÉE BRUT è la bottiglia da stappare per festeggiare l’avventura di un viaggio a due.

 

Un’etichetta carismatica, un colore rame dal sapore prezioso, ma soprattutto un nettare affinato sui lieviti per oltre 36 mesi. Il perlage vivace e baldanzoso predispone alla conversazione intima, i peccaminosi sentori di mela e gli aromi di mandorla alimentano la passione. Assolo di Pinot Noir, scandisce l’incontro a due dall’aperitivo agli antipasti, dal primo al secondo. Provalo con un’insalata di patate, salmone e aneto o con delle semplici tagliatelle con tonno fresco, pomodori e semi di zucca. Meglio non appesantirsi!

 

 

Prezzo consigliato al pubblico euro € 20

 

www.travaglino.it

Domenica 6 dicembre Cantine Aperte
«Non palle, ma bollicine»
Lo shopping di Natale si trasforma in una bella avventura

cantine aperte a natale

Domenica 6 dicembre torna Cantine Aperte.

Travaglino apre la sua cantina e offre la possibilità di scoprire i segreti dei suoi vini, di vivere l’esperienza di una degustazione guidata e di scegliere un regalo natalizio di-vino.

Dalle 10 al tramonto, a Calvignano, sulle colline pavesi, a solo un’ora da Milano, in uno scenario magico i visitatori saranno condotti nel cuore di Travaglino, la cantina, il cui nucleo più antico risale al 1111: talmente affascinante da non aver bisogno di parole.

Potranno vivere l’avventura di guardare e spiare il mostro che si trasforma, l’uva che fermenta, udire i suoni della mutazione, ascoltate le vibrazioni più sotterranee, farsi sorprendere dall’ingegno dell’uomo guidati dai racconti degli uomini e delle donne di Travaglino. Avranno il privilegio di essere introdotti nell’angolo più nascosto dove sono custodite le botti glie più antiche, i gioielli icona della Cantina Travaglino orchestrati intorno al Pinot Nero.

 

Attiguo alla cantina lo showroom con antiche volte e mattoni a vista ottocenteschi dove poter degustare in accompagnamento ai prodotti del territorio e acquistare i prestigiosi spumanti metodo classico – Gran Cuvée, Cuvée 59, Monteceresino Cruasé, Classese - e i raffinati vini dal Campo della Fojada al Poggio della Buttinera. Ognuno presentato in vari formati dalla bottiglia classica fino al Jéroboam.

 

Per l’occasione Travaglino fa anche lui un regalo natalizio proponendo i suoi vini a un prezzo speciale.

 

Domenica 6 dicembre

Loc. Travaglino – Calvignano – Casteggio (PV)

info@travaglino.it - +39 0383 872222

www.travaglino.it

www.movimentoturismovino.it/it/eventi/1/cantine-aperte-a-natale/

 

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395861

Il Natale Travaglino
Le bollicine Travaglino per Natale e Capodanno Gran Cuvée e Cuvée ‘59

Durante le feste, si sa, tutto deve un po’ volare: la gioia, la fantasia, il piacere, la convivialità, il desiderio.

A innestare una dirompente positività, ecco le bollicine firmate Travaglino. Bolle leggere e lievi che puntano in alto liberando un bouquet intrigante ed eloquente, sonorità aromatiche capaci di trasformare il gesto del bere in un’esperienza sorprendente.

.

TRAVAGLINO GRAN CUVÉE BRUT, metodo classico D.O.C.G, ha una forza straripante che trae energia dalle migliori cru di Pinot Nero, coltivate nella Vigna del Portico e di Monteceresino. L’affinamento sui lieviti per oltre 36 mesi spiega l’aggettivo GRAN, voluto dalla Famiglia Travaglino.

Uno spumante equilibrato e armonico, da sfoggiare al momento dell’aperitivo e con cui proseguire per tutto il pasto.

Il colore è paglierino; inconfondibili sono i sentori di mela e di mandorla; distintivo è il sapore asciutto, fresco e particolarmente sapido; benefico il suo perlage vivace e persistente.

 

Prezzo consigliato al pubblico euro € 20

 

Seducente e desiderabile TRAVAGLINO CUVÉE 59, metodo classico D.O.C.G., nasce dalla liaison fra il Pinot Nero e lo Chardonnay invecchiato in barriques.

E’ una piccola parte di bacca bianca, capace però di ingentilire con la sua grazia la forza del Pinot Nero.

L’habillé della bottiglia rende tangibile questa eleganza disinvolta, questa preziosità spensierata, questa potenza sinuosa.

Una bottiglia di grande piacevolezza e dall’estetica abbagliante, da regalare e regalarsi.

Affinata sui lieviti per oltre 24 mesi, sprigiona aromi di frutta esotica matura e sentori di crosta di pane. Grande complessità gusto-olfattiva abbinata a una delicata morbidezza.

 

Prezzo consigliato al pubblico euro € 22

www.travaglino.it

 

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it tel. 02-45395861

Campo della Fojada a Expo
Travaglino al Padiglione del Vino italiano Expo 2015

A taste of Italy, a taste of Travaglino.

A partire da luglio Travaglino è in Expo con il << Campo della Fojada >>, eleganza da fuoriclasse trasmessa visivamente anche dal design della nuova bottiglia.

 

La conoscenza passa attraverso l’esperienza.

Il ricordo diviene memorabile se connesso all’emozione.

Così Travaglino ha scelto di essere presente con il suo Riesling Superiore, il suo vino più premiato dal 1965 ad oggi. Una scelta consapevole quella di raccontarsi al pubblico internazionale non attraverso i sui pregiati spumanti metodo classico, ma con una bottiglia fuori dall’immaginario più immediato che evidenzia la ricchezza dell’Italia e il suo maestrale ‘saper fare’.

 

<< Campo della Fojada >> è senza dubbio una delle espressioni più riconosciute della cantina, narrazione saliente dell’identità della Vigna della Fojada, esposta a sud a 220 m di altitudine, a Calvignano sulle colline dell’Olprepò Pavese.

Il terreno bruno-calcareo a tratti sassoso e gessoso esplode nei grappoli, raccolti a mano, regalando note minerali perfettamente in sintonia con note erbacee fruttate.

Un sofisticato piacere catalizzato dal colore dorato dai brillanti riflessi verde.

Agile e morbido, un vino di carattere, piacevolmente fresco, non ha paura di invecchiare regalando intense emozioni anche dopo tanti anni.

 

Da stappare alla temperatura di 8°-10° C, si sposa perfettamente con crostacei alla griglia, fritti di verdura, pesce e frutti di mare. Eccellente con i piatti della tradizione mediterranea, ma anche con cucine esotiche e internazionali, capace di sorprendere il mondo Expo.

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta

m.camparada@ottoidee.it – a.beretta@ottoidee.it

tel. 02-45470850

L'aperitivo Travaglino
Una tavolozza di aromi per un aperitivo friendly

La bella stagione scatena la voglia di ‘uscire per l’aperitivo’, ops per l’happy hour.

Le Cantine Travaglino per questo momento simbolo delll’estate 2015 propongono il loro PAJSS, un pinot nero d.o.c. vinificato in bianco, un vino ‘godereccio’.

 

Il suo essere piacevolmente vivace, il suo essere fresco e armonico, la sua fragranza e i suoi aromi floreali ravvivati da delicati sentori di mandorla, ci proiettano in una dimensione spensierata e vacanziera. Un codice genuino e moderno, nato da una terra vocata al Pinot nero e animato da un talento enologico all’avanguardia.

 

Da bere da solo o in accompagnamento con piatti leggeri, semplici finger food e formaggi freschi, anche light. Conferisce carattere alla Tartare di tonno con crema di avocado, bilancia il Prosciutto crudo con i fichi, regala passione a una Cheesecake di Philadelfia e zucchine. Compagno versatile, si adatta perfettamente agli Uriaky vegetariani.

 

PAJSS Travaglino: un divertissement per mente e cuore.

 

Scheda tecnica

Le sue uve pinot nero vinificate in bianco provengono dalle 4 parcelle del vigneto di Cà Nova, esposto a sud-ovest a 220 m di altitudine, caratterizzato da un suolo bruno-calcareo, argilloso, su marne ed arenario.

 

Prezzo consigliato al pubblico euro 6,90

 

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.itTel.+39-0 – tel. 02-45470850

 

Vinitaly 2015
presentazione nuove annate

L’enologo Carlo Casavecchia racconta le nuove annate Travaglino

martedì 24 marzo

ore 15-18

Palaexpo Stand D5

.

2014 una nuova annata. Grappoli corposi, succosi, inebrianti, attraverso cui Travaglino costruisce la sua rappresentazione sempre adeguata e in linea con la sua personalità

.

PAJSS e PERNERO 2014

Stupefacente seduzione friendly.

Dedicati a tutti quelli alla ricerca di bottiglie friendly, ‘goderecce’ e di facile beva, ecco il Pajss, Pinot Nero Vinificato in bianco, e il Pernero, vinificato in rosso.

 

Un divertissement per il palato, il PAJSS è un vino giovane e piacevolmente vivace, una bottiglia da gustare in ogni momento della giornata, preferibilmente a una temperatura di 8-10° C, in abbinamento a piatti leggeri, finger food e formaggi freschi. Floreale, fragrante e vivace colpisce per i suoi delicati sentori di mandorla, che ammaliano regalando una ventata di allegria e spensieratezza.

Le sue uve pinot nero vinificate in bianco provengono dalle 4 parcelle del vigneto di Cà Nova, esposto a sud-ovest a 220 m di altitudine, caratterizzato da un suolo bruno-calcareo, argilloso, su marne ed arenario.

 

PERNERO, dichiara immediatamente la sua anima ‘noir’: Pinot Nero 100%. Le sue uve sono raccolte a inizio settembre, lungo i ha 4,82 di filari che coprono i terreni esposti a sud-ovest, dove il sole coccola i grappoli regalandogli sentori e profumi unici.

Un vino giovane e fermo, affabula con il suo colore rubino, conquista con il suo profumo primaverile di piccoli frutti di bosco. E come la primavera porta con sé ottimismo e voglia di libertà e convivialità. Perfetto per un pic-nic all’aria aperta, per un aperitivo in terrazza, o per una cena fra amici. Da degustare anche leggermente fresco, abbinato con una fragrante frittura di pesce o un vegetariano cous-cous di verdure.

Un vino POP dalle origini aristocratiche.

 

 

CAMPO DELLA FOJADA 2014

Sofisticato piacere.

Tratti distinti e distintivi per uno dei top premium di Casa Travaglino.

Riesling Superiore doc, il vino Travaglino più premiato dal 1965 ad oggi. Senza dubbio una delle espressioni più riconosciute della cantina, racconto saliente dell’identità della Vigna della Fojada, esposta a sud a 220 m di altitudine. Colpisce la vista il suo color dorato dai brillanti riflessi verdi, inebriano i sensi le sue note erbacee fruttate e minerali. Agile e morbido, un vino di carattere, piacevolmente fresco, non ha paura di invecchiare regalando intense emozioni anche dopo tanti anni.

Da stappare alla temperatura di 8°-10° C, si sposa perfettamente con crostacei alla griglia, fritti di verdura, pesce e frutti di mare. Eccellente anche con i piatti della tradizione mediterranea.

 

MORANDA 2014

Intrigante allegria.

La bonarda firmata Travaglino, briosa e travolgente con il suo vitigno autoctono – Croatina.

Un vino eloquente: si racconta che il nome derivi dal longobardo ed esprima forza e coraggio.

Dedicato a uomini e donne dalla spiccata personalità alieni alla seduzione di orpelli esteriori, che desiderano bere per il gusto di godersela un po’, MORANDA è un vino vivace, dal profumo molto fruttato e persistente che ricorda i piccoli frutti di bosco. Il sapore è pieno e morbido come il suo colore porporino. La spuma dai riflessi violacei comunica un mix di spensieratezza ed eleganza.

Le sue uve affondano le radici in un suolo bruno calcareo, argilloso su marne ed arenarie, mentre i suoi grappoli godono dell’esposizione a sud-est.

Da degustare a temperatura di cantina in accompagnamento con i piatti del territorio quale ad esempio il salame di Varzi, ma anche con paste fatte a mano, risotti e formaggi piccanti.

 

 

LUNÄNO 2014

La polaroid dei vini.

Pinot Grigio vinificato in bianco con una breve macerazione con le bucce che regala un colore oro antico e dona un particolare profilo aromatico, un profumo fine, fruttato e floreale. Il gusto è persistente ed equilibrato, mai invadente, per sorsi all’insegna di una convivialità informale. Si esprime bene con antipasti elaborati, pesci e prelibati crostacei quali aragosta, mazzancolla, scampi in tutte le poliedriche preparazioni e tipologie di cottura.

Per un aperitivo gustatelo a temperatura sugli 8°C in accompagnamento ad esempio ad arancini di gamberetti, a pasto sui 10°C.

 

 

LINK PER SCARICARE CARTELLA STAMPA E IMMAGINI:

https://www.dropbox.com/sh/bk42p0c9iyyt3z9/AABvM7Mugf_swISzrX7Rwvtoa?dl=0

 

 

Azienda Agricola Travaglino

27045 Calvignano (PV)

Phone +39 02 59902208

www.travaglino.it

 

 

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.it– tel. 02-45470850

Il San Valentino Travaglino
SAN VALENTINO DELLE MERAVIGLIE

C’è chi lo ama e chi non lo sopporta, comunque sia, dentro ognuno di noi, lì in fondo dove ha sede “l’isola dei sogni”, vive il desiderio di festeggiare la gioia di amare e di essere amati.

 

Per San Valentino, Cantine Travaglino dedica a tutti i sognatori il suo MONTÉCÉRESINO, che racchiude nella sua denominazione - CRUASÉ brut crasi di Cru e Rosé - i due lati di un grande amore: l’aspetto terreno, concreto e vitale rappresentato dal vigneto e il lato romantico e immaginifico raccontato dal suo inconfondibile colore.

 

Uno spumante millesimato, che prende il nome dall’omonimo vitigno di Pinot Nero, situato nella zona più alta dei vigneti di proprietà di Travaglino. Concepito solo da uva nera per criomacerazione e successiva spremitura soffice delle uve, è affinato per 24 mesi sui lieviti.

Un rosè che sfoggia un colore intenso e dinamico, di grande fascino, immediatamente riconoscibile, complice la sua origine naturale: il colore è dato dalla buccia. Non fermatevi qui però, andate oltre, fatevi avvolgere dalle spire dei sentori di piccoli frutti di bosco, di cassis, iris, lampone, e provate a sfidare la vostra dolce metà a riconoscere il gaggiolo. Facile da captare il retrogusto di mandorla amara.

 

La sua complessità, il suo vortice gusto-olfattivo, lo rendono uno spumante versatile, da stappare per un brindisi all’amore o da degustare per un tête-à-tête romantico a base di amuse-bouche , piccoli bocconi da condividere con il proprio amore, da passarsi di bocca in bocca, punti di sospensioni dedicati a una storia senza fine.

Prezzo al pubblico: euro 14

 

 

www.travaglino.it

 

 

Ufficio stampa

OTTO

Milena Camparada – Alessandra Beretta m.camparada@ottoidee.itT

tel. 02-45470850

TENUTA TRAVAGLINO | 6, Localita' Travaglino - 27040 Calvignano (PV) - Italia | P.I. 04638250961 | Tel. +39 0383 872222 | Fax. +39 0383 871106 | info@travaglino.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite